Schermata 2018 11 26 Alle 14.33.31

INTERIOR TRENDS in “pillole”

Caro Novembre, con quest’articolo voglio spezzare una lancia a tuo favore.

E’ opinione comune pensare sia un mese morto e che si debba aspettare l’arrivo di Dicembre con le sue lucine natalizie per risorgere dalle tenebre. Io però voglio proprio dirlo: a me sto novembre piace! Piace per le sue sfumature che inevitabilmente vien voglia di riportare dentro casa e piace perché è proprio a Novembre che arriva la carica per fare bilanci e progetti per il nuovo anno.

Così durante questo mese mi sono dedicata ad un pò di ricerca per capire quali saranno le nuove tendenze nel settore arredamento, anche se si sa, il buon gusto non conosce mode e anche per il 2019 si riconferma il mix sapiente di stili differenti, che io personalmente preferisco su tutto.

Una cosa è certa, il 2019 sarà l’anno del colore. Basta dare un occhiata alle palette presentate da Pantone per capire che siamo lontani dai colori pastello tipici dello stile nordico che è invece riportato nelle linee pulite ed essenziali dei complementi d’arredo e nell’utilizzo del legno grezzo.

Ancora carta da parati. Che sia geometrica, romantica, vintage o moderna, la carta da parati è una soluzione di carattere e di certo non oggettivamente apprezzata ma a mio avviso fa la differenza. Se siete amanti del verde ma, per qualsiasi motivo, non avete piante in casa, la carta da parati che riprende la natura può contribuire alla sensazione di benessere che il verde trasmette.

“Nightwatch” è la parola d’ordine dell’anno se si tratta di verde ed è la tonalità scelta da Pantone. Un verde foresta con sfumature smeraldo da utilizzare con parsimonia in ambienti piccoli ma col quale sbizzarrirsi in pareti d’effetto se si dispone di ampi spazi illuminati.

“Gold is the new black”. Il must dell’anno è sicuramente il metallo in finitura dorata, utilizzato in piccole dosi in specchi, appendi abiti e dettagli.

In questo contesto colorato, scintillante e di carattere ciò che risulta irrinunciabile è la morbidezza dei complementi d’arredo, nelle forme e nei materiali, simbolo della voglia di casa come “guscio” in cui sentirsi avvolti e al sicuro dal tran tran giornaliero.

Potrei parlare ancora a lungo di nuove tendenze, entrando nel dettaglio di oggetti e complementi che ho avuto modo di scoprire ma rischierei di annoiarvi e poi, nel design come nella vita, tutto va appreso a piccole dosi o per meglio dire, in “pillole“.

Francesca Talia 

Vuoi diventare home stager? Scopri i nostri corsi!

Corsi di home staging a Milano

Corso Pro: Home staging per la microricettività

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Francesca Talia

Ciao, sono Francesca, home stager e home stylist.

Da bambina a casa delle amiche più che dalle bambole ero affascinata dalla disposizione degli oggetti. Da poco più che adolescente iniziavo a studiare filosofia all'università con l'idea di scrivere, un giorno. Da "grande" mi occupo di interni e provo a condividere, scrivendo, questa passione che è diventata un lavoro, ed ho capito che i sogni, anche se credi di averli messi da parte, ti vengono a bussare.