Karisma Home Staging

5 modi per allestire il letto nell’home staging

Oggi inauguriamo una nuova rubrica_tutorial firmata Karisma Home Staging, e partiamo dall’ambiente più privato della casa: la camera da letto, sia nella lettura di camera padronale o di  singola, per eventuali figli e/od ospiti – camera studio.

Quando si parla di stanza matrimoniale la miglior accezione è suite, soprattutto quando il bagno è interno o adiacente – farlo intravvedere nella fotografia. Suite come sinonimo di privacy, eleganza e calore – focolare – per cui i colori da utilizzare devono essere tenui, rigorosamente neutri accostati ad un colore secondario in minima percentuale; se si parla di un contesto più glam, allora si può azzardare a colori e tessuti preziosi – come oro e argento – sempre in buona proporzione.

Per la stanza singola, è preferibile declinarla come camera-studio utilizzabile da eventuali figli od ospiti – mai restringere il target con colori decodificanti come il rosa e l’azzurro – sì, però, a colori più vivaci come: verde, rosso, giallo…

Per agevolare la lettura dei tutorial, una mini guida sulle misure dei cuscini, che sia il guanciale per dormire che i cuscini decorativi e per l’arredo.

Guanciali:

  • regular: 20×26” -> 50×66 cm
  • standard: 20×28” -> 50×71 cm
  • queen: 20×30” -> 50×76 cm
  • king: 20×36” -> 50×91 cm

Cuscini per arredo:

  • neckroll: 6,5×13” o 6×16” -> 16×33 cm o 15×40 cm
  • bolster: 10×27” o 8×30” -> 25×68 cm o 20×76 cm
  • boudoir: 12×16” -> 30×40 cm
  • lumbar: 12×24” o 14×36” -> 30×60 cm o 35×91 cm
  • square: 16×16” o 18×18” o 20×20” -> 40×40 cm 0 45×45 cm 0 50×50 cm
  • european square: 26×26” -> 66×66 cm
  • gran euro: 31×31” -> 78×78 cm

Letto matrimoniale con 5 cuscini

karisma home staging 5 pillows

Il letto con cinque cuscini spesso ha i due guanciali standard dietro quelli decorativi, che arredano e con materiali, textures e colori diversi scenografano  il protagonista indiscusso della stanza: il letto. Qualora non vi fossero dei guanciali il cuscino quadrato europeo va benissimo, perchè di dimensioni maggiori rispetto ai canonici 40×40 cm o 50×50. Altro complemento che va ad arricchire è il cuscino boudoir, tipicamente femminile che dona quel tocco di eleganza maggiore all’ambiente.

Il colore dominante è il bianco, coadiuvato da un uno o più colori neutri o desaturati. A completare il nostro palcoscenico una carta da parati che esalta le sue textures e una copertina, o pizzo che dà movimento alla foto. Non ultimi, gli accessori, essi si devono distaccare dal pensiero di suite, e allora sì a teiere, tazzine, o ramages che catturano lo sguardo dello spettatore.

Letto matrimoniale con 6 cuscini

karisma home staging 6 pillows

Quando si decide di scenografare la suite matrimoniale con sei cuscini, in questo caso non si usano i guanciali, perchè a causa della parità di numero è piacevole la visione d’insieme di medesime forme – a parte il boudoir che impreziosisce stando sempre in primo piano – con textures e colori nettamente diversi tra loro.

Piacevole è utilizzare colori e tessuti in base alla stagione: i colori caldi delle spezie uniti a velluti e piumages – autunno ed inverno – i colori pastello che la natura ci regala con pizzi e cotoni – primavera ed estate.

Letto matrimoniale con 7 cuscini

Ultimo ma non meno importante il letto con sette cuscini, di norma si sceglie quando gli spazi sono ampi, perchè altrimenti in foto risulterebbe tutto troppo pieno. Numero dispari: sì ai guanciali standard, agli europei quadrati e ad altri di dimensioni minori, 50×50 o 40×40 cm, senza mai dimenticare il boudoir, attore coprotagonista del palcoscenico.

Colori neutri ma con gradazioni e sfumature diverse fanno cogliere la numerosa quantità di forme e geometrie. Non dimentichiamo mai gli alzati con pannelli che riprendono le nuances del letto e dell’ambiente circostante. Come ogni protagonista della scena, vi sono le “spalle”, sì ad un solo comodino con un punto luce, a poltroncine che danno un’idea degli spazi e diversificano l’idea di casa – che si vuole rappresentare – con quella di “vendita mobili”.

Letto singolo con cuscini lombari

Come si è detto camera singola come camera studio, e quindi sia nella foto che nell’allestimento deve esserci uno scrittoio o similari che dia l’idea di poter anche lavorare. Per arricchire la stanza non solo oggetti che ricordano lo studio: libri e similari, ma anche oggetti con uso diverso con lo scopo di farsi ricordare, per il contesto non familiare.

Se con i letti matrimoniali si usano sempre i gonfiabili, alle volte per i singoli si può pensare di utilizzare letti veri o brandine – attenzione al peso – che rendono ancora più veritiera l’idea di casa.

Letto singolo con due o più cuscini quadrati

Le camere singole permettono l’uso di colori pi forti che spiccano e rimangono nella mente, anche perchè se si utilizzassero sempre i medesimi colori potrebbe succedere di confondere il numero delle stanze, ed è proprio qui che le diversi tonalità ci vengono in aiuto.

Di rado si utilizza un unico guanciale sul letto, per arricchirlo è preferibile l’uso di cuscini lombari a simulare un divano-letto o un triclinio moderno. Ma anche altri cuscini quadrati di colori diversi che catturano l’attenzione, diventando il punto focale tra scrivania, libreria ed altri arredi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *